Con l’arrivo della primavera, si avvicina anche il momento in cui tirare fuori le scarpe aperte e mostrare i piedi, spesso costretti, durante il periodo invernale, da calzature e calzini, che ne limitano la libertà di movimento e traspirazione.

Prendersi cura dei piedi è importante tutto l’anno, perchè: 

  • ci mettono a contatto con la terra e ci permettono di spostarci, 
  • secondo la medicina tradizionale cinese rappresentano la nostra relazione con il mondo esterno e riflettono la nostra relazione con gli altri
  • secondo la riflessologia plantare, sono lo specchio ti tutto il nostro organismo.

È possibile prendersi cura dei piedi con trattamenti fai da te, bastano pochi minuti al giorno.

Vuoi sapere come? 

Continua a leggere per realizzare la tua beauty routine per piedi fai da te, degna di un trattamento Spa!

1° passo: l’esfoliazione 

Puoi realizzare uno scrub fai da te con pochissimi ingredienti:

 1 cucchiaio di sale marino integrale

 1 cucchiaino di olio vegetale

2/3 gocce di olio essenziale (consigliati: timo, tea tree, lavanda o menta)

 massaggiare sulla pelle inumidita di tutto tutto il piede prima di passare al secondo passo: il pediluvio.

oppure puoi provare il Thalasso scrub esfoliante, che elimina le cellule morte e le impurità, favorisce la circolazione e il drenaggio, lascia la pelle morbida, luminosa e levigata 

2° passo: il pediluvio 

Il pediluvio può essere personalizzato in base alle proprie esigenze, ed eseguito lasciando in ammollo i piedi in acqua tiepida dai 10 ai 20 minuti:

Per eliminare i cattivi odori contrastando callosità: mescolare all’acqua del pediluvio 1 cucchiaino di allume di potassio, 1 cucchiaino di sale marino integrale, 2/3 gocce di oli essenziali (a scelta tra timotea treelavanda e menta)

Per piedi secchi con ispessimenti e fissurazioni: mescolare all’acqua del pediluvio 1 cucchiaino di urea, 1 cucchiaino di sale marino integrale, 1 cucchiaino di olio vegetale e 2/3 gocce di oli essenziali (a scelta tra timo, tea treelavanda e menta)

Per rilassare e rinfrescare i piedi: mescolare all’acqua del pediluvio 2 cucchiaini di sale marino integrale, 2/3 gocce di oli essenziali (a scelta  tra timotea treelavanda e menta)

3° passo: il massaggio

Il massaggio è fondamentale per contrastare la secchezza, alleviare la stanchezza e favorire il rilassamento. 

Si esegue dopo aver tamponato i piedi, cospargendo olio vegetale su piedi e la caviglie ed esercitando un movimento rotatorio su un piede per volta (non troppo delicato per non provocare solletico, ma nemmeno troppo intenso da provocare dolore)

Per il massaggio si può utilizzare un olio vegetale a propria scelta oppure una miscela più specifica, come l’Olio per piedi secchi e fissurati con azione stimolante, riparatrice e idratante, specifico per piedi stanchi, doloranti, secchi e fissurati.

4° passo: applicare una crema nutriente

Un passaggio, questo, da eseguirsi quotidianamente, preferibilmente la sera, con un leggero massaggio fino al completo assorbimento. 

Per piedi molto secchi, spessi e fissurati ti suggeriamo la Crema levigante all’urea favorisce l'esfoliazione cutanea rendendo la pelle morbida, levigata, elastica e idratata.

Per piedi mediamente secchi e stanchi: Crema Chantilly piedi di ballerina che contrasta la secchezza, stimola la circolazione e dona una piacevole sensazione di benessere e freschezza 

Per piedi con traspirazione eccessiva si può evitare la crema nutriente optando per un’ Acqua deodorante piedi e corpo che dona un'immediata sensazione di freschezza, regola la traspirazione eccessiva e svolge un'azione antibatterica grazie agli oli essenziali.

Articolo aggiunto alla Lista dei desideri
Articolo aggiunto per il confronto